mercoledì 22 giugno 2011

RIMPATRIAMOCI...

Ah ah è arrivata una botta di vita in questa caldissima, noiosissima settimana dall'orario di lavoro pallosissimo: mi ha chiamato I. per una cenetta fra ex colleghi, una bella rimpatriata insomma...
C'è chi sostiene che le rimpatriate mettano tristezza, si finisce a parlare di quello che è stato (che si rivela meglio del presente) e ci si mette a tu per tu con il tempo che è passato. Sapete che vi dico? A me invece piacciono, quelle con gli ex compagni di scuola, di università e fra colleghi...si chiacchiera, si mangia, si beve e si ride e che volete di più?

La notizia devo dire che ha ridato un po' di vita al mio cervello che è in un chiaro stato di coma...ma fa caldo e c'ha ragione: quella nocciolina che ho nella scatola cranica ha bisogno di vacanza e invece il c...o si ostina a starsene su questa sedia dentro quest'ufficio...insomma ho la nocciolina celebrale in sciopero bianco che ha cessato con le ostilità appena ha saputo della cena...


E come non tornare un po'indietro allora? Tanto io di lavorare non ho voglia...Anche perchè vi ho parlato della ricerca di un nuovo lavoro, tanto vale parlare anche del vecchio...
Bene dove lavoravo prima erano ancora meno normali di dove sono ora...altrimenti non mi avrebbero assunta!!!Anche le Iene una volta sono venute a trovarci...che vergogna!!!Appena sono entrate le telecamere siamo usciti dalla finestra...
Il posto era un tantino fuori mano e mi toccava alzarmi alle 5 ogni mattina e quindi treno, autobus e tram... ma me ne importava poco, mi piaceva vedere l'alba e Roma che si svegliava dopo di me...(che partano i violini...)
L'ufficio era nel piano terra di un palazzo ed era tutto di vetro (anche la porta del bagno) perchè "l'obiettivo dell'azienda è la trasparenza": per me l'unica cosa trasparente era lo stipendio!!!

Su tutto l'ufficio vegliava l'occhio di Vondemort (la segretaria tutto-fare), una tipa acida e lecchina con l'orologio sempre alla mano a contare i secondi (solo se entravi tardi o uscivi prima poi, se accadeva il contrario, non è che avevi fatto lo straordinario, era stato un errore di timbratura!!!)...
Lavorava di sabato, di domenica, a Natale, a Ferragosto, vestiva sempre uguale e salutava a mala pena poichè si riteneva superiore...solo a pensarci mi viene l'orticaria!!!
Secondo noi il suo problema era una scarsa (nulla direi) attività sessuale ed il fatto che fosse innamorata persa del titolare dell'azienda che però era gay...
Viste le simpatie riscosse in ufficio non sa nulla della rimpatriata e mi chiedo  come cammini ancora con le sue gambe...

Nel nostro gruppo eravamo tre, avevamo le scrivanie vicine, vicine e a modo nostro una squadra...avevamo capito che solo unendoci saremmo sopravvissuti...
Di fronte la mia postazione c'era F. un tipo che avava dato a ciascuno di noi dei soprannomi: io ero Katia Ricciarelli quindi ogni tanto mi chiamava e mi diceva "Katia dammi un làààààà!!!" "Katia, sei così distesa...cosa hai fatto con Pippo stanotte?" e tutti ridevano...così ci passavamo le ore finchè la segretaria-esorcista non  ci richiamava all'ordine!!!


Quando andavo in bagno (che aveva la porta trasparente ed era raggiungibile solo attraversando la stanza del boss) diceva "Brava brava drenati..."...una volta la segretaria mentre ci vedeva ridere disse che dovevamo bere di meno...

Poi c'era Lara Kroft, la sindacalista del gruppo, così ribattezzata per la treccia che si faceva spesso, eravamo state assunte insieme...il boss la odiava ma era amatissima dalla sua cagnetta che era tendenzialmente inavvicinabile e quindi non l'ha cacciata...

Accanto a me c'era la cosiddetta Manuela Aureli perchè faceva le smorfie a chiunque appena questi si girava, quando era al telefono allontanava la cornetta dalle orecchie e una volta ha pure picchiato la segretaria per un "errore" di timbratura!!!

Con loro stavo bene ma i titolari dell'azienda erano dei disonesti, e pagavano poco e con poca regolarità...me ne sono andata con il cuore in mano e i miei amici con me...adesso non vedo l'ora che mi comunichino la data della cena!!!

Così Lara, Katia e Manuela saranno di nuovo insieme a sparlare di Vondmort!!!

Voi che ne pensate delle rimpatriate??? Vi piacciono?

11 commenti:

Satoko ha detto...

Io detesto le rimpatriate, ma per un solo motivo: avevo dei compagni (anzi, compagne, c'era un solo maschietto) di classe odiosi!
L'ultima volta che le ho viste è stato ad una festa di laurea di una di noi, ormai 6 anni fa...una delle più strXXXe ebbe il coraggio di farci notare, a noi che eravamo tutte vicinissime alla laurea, che per il momento solo lei e un'altra c'erano arrivate...le ho sempre augurato ogni bene, credo che ora sia sola e depressa ^^

Pri ha detto...

Io non è che le odio, però le evito. Nel mio caso si parla di cene di classe. Io vorrei andarci, ma siccome le mie compagne di classe sono tutte strafighe, che anche quelle che erano cessi e/o più larghe che alte adesso sembrano uscite dal catalogo di Intimissimi, di uscire di casa sentendomi carina e tornare sentendomi orribile, E vedere le foto della rimpatriata sentendomi un rutto, non ho troppa voglia.
Ogni anno, popo dopo l'evento (al quale non ho partecipato) dico: sìssì, sto facendo la dieta giusta, aah, l'anno prossimo vedranno, vedranno!!
L'anno prossimo, poco prima dell'evento (al quale non parteciperò) dico: nònnò, sono sexy come Wanna Marchi, col ca**o che mi ci presento. ... però sto facendo la dieta giusta, aah, l'anno prossimo vedranno, vedranno!!

P.S. complimentoni per la segretaria incazzosa! O_O esticazzi!

Aliღ ha detto...

A me piacciono le rimpatriate, vedere com'è cambiata (o come non lo è) la gente che conosco bene nel corso degli anni, l'entusiasmo col quale ci si ritrova, raccontarsi le novità...si, mi piace!

Marianna ha detto...

Io le rimpatriate di classe le odio non ci sono mai andata la mia classe del liceo era piena di figlie e figli di papà con la tazza del cesso (passatemi l'espressione) sotto il naso!
Le rimpatriate fra le miei ex colleghe del call center le faccio volentieri anzi direi che le facciamo spesso, sopratutto quando scende la ragazza che se ne è andata a vivere a Milano. Avevamo formato un fantastico gruppetto ed andavamo molto d'accordo, ci univa la miseria come dicevamo sempre @_@!
BACI

Chiaretta ha detto...

Cara, appena mi sono iscritta a FB i miei ex compagni delle elementari mi hanno tartassato di email per organizzare una rimpatriata.. dopo una mia prima vaga risposta non ho più dato segni di vita e mi hanno lasciata in pace.. erano dei compagni veramente odiosi e non avevo e non ho nessuna voglia di rivederli! Così come i compagni del liceo, ci siamo rivisti una volta, ma è stato un disastro e non ci abbiamo più riprovato! Alle medie invece mi sono divertita parecchio, quelli sì che li rivedrei volentieri! Comunque vedrai che ti divertirai! Poi ci racconterai com'è andata! Baciiii

ImperfectWife ha detto...

Dipende con chi le fai! ;-)
Io adoro quelle con gli ex compagni di liceo e di università perché davvero me ne torno a casa sempre felice... Mentre finora ho perennemente bidonato la cena dell' '85 dei miei compaesani perché per la maggior parte sono persone pessime, false e cattive!!

Soffio ha detto...

Le rimpatriate lasciano un pò davanti allo specchio, poi manca sempre qualcuno, i primi sono già al cimitero ma tu sei giovane, e alla fine.....ciao

Deni ha detto...

Lo ammetto, ho trovato il tuo blog per caso. Ma mi è piaciuto talmente tanto che l'ho letto tutto. Dal primo post all'ultimo. Se non fosse che lo sto leggendo dall'ufficio più volte sarei scoppiata in una sonora risata.
Mi piace come scrivi, mi piace quello che scrivi, mi piacciono i tuoi spunti di riflessione...anche se ora come ora vado avanti per inerzia e di riflettere proprio non ci riesco ( 3 figli al di sotto dei 5 anni, un marito, un lavoro part-time, un trasloco imminente)
Volevo solo farti sapere che, da oggi, ci sarò anche io a leggere il tuo blog.

Vince Symo ha detto...

... Ihihih... Katia!! :D Perché proprio Katia, perché parlavi magari con un tono di voce alto?!? :P

sulsecondobinario ha detto...

@Vincesimo: no, gliel'ho chiesto mille volte,,,diceva che a pelle gliela ricrdavo!!!mah!

sulsecondobinario ha detto...

@Deni:Grazie e benvenuta!!!!